Patente e libretto, prego! Un po’ di chiarezza.

Patente e libretto, prego! Un po’ di chiarezza.

patenteEntrerà in vigore a partire dal 03 novembre 2014 e prevede, tra l’altro, che l’utilizzatore effettivo di un veicolo sia evidenziato nel libretto di circolazione.

La norma interessata è l’art. 94, comma 4 bis del Codice della Strada (introdotto con la l. n. 120/2010 che all’art.12, modifica anche gli articoli 94 e 96 del decreto legislativo n. 285 del 1992), la circolare ministeriale del 10 luglio 2014 e i chiarimenti applicativi del 27 ottobre 2014.

Cerchiamo di fare chiarezza su una norma che chiara non è assolutamente!

Per i Privati: sono esenti dall’applicazione della norma i veicoli appartenenti ad uno stesso nucleo famigliare ( devono avere la stessa residenza) quindi se prendete in prestito la macchina della nonna non convivente o della fidanzata sarete passibili di sanzione. Per fare ciò dovranno dimostrare che ne siete unico utilizzatore da più di 30 giorni e che il comodato sia iniziato dopo il 03/11/2014! Ovviamente questa norma, formulata in questo modo, è inapplicabile alla vita reale.

Per le società con auto aziendali: i dipendenti di un’impresa che hanno a disposizione un’auto aziendale (non come fringe benefit = retribuzione in natura) potrebbero essere decine e quindi anche i costi sono da tenere in considerazione: imposta di bollo per ogni domanda € 16,00 + € 9,00 per ogni carta di circolazione.

E se l’utilizzatore dovesse essere assente dal lavoro, per le ragioni più diverse, cosa potrebbe succedere? Il mezzo a lui assegnato potrà essere guidato da un collega o no?

Il buon senso direbbe di si, visto che magari il “sostituto” lo avrebbe a disposizione solo pochi giorni ma le contorsioni mentali del legislatore lo avranno previsto? Potrebbe sembrare l’ultimo scherzo di un buontempone…..ebbene non lo è viste le sanzioni che vanno da un minimo di € 705,00 ad un massimo di € 3.526,00, oltre al ritiro del libretto.
Per gli autonoleggiatori: qui siamo nei guai, questa norma incosciente prevede che chi noleggia un’auto o un mezzo a terzi per più di 30 giorni debba annotare il nome dell’utilizzatore sulla Carta di circolazione!!! Ma stiamo scherzando???
Per gli iscritti all’Albo autotrasportatori, possessori di licenza in proprio e autisti di bus, taxi o NCC: in buona sostanza non vi tocca.
Considerazioni personali: dubito fortemente che la Motorizzazione ed il Dipartimento dei Trasporti siano pronti anche perché le procedure di attuazione non sono ancora state pubblicate. La confusione regna sovrana sia in rete che tra gli addetti ai lavori.

Questo scherzetto costerà parecchio alle imprese già ampiamente tarTassate ed ai locatari di autoveicoli ed automezzi che si dovranno sobbarcare del costo di € 25,00, oltre a quello del servizio, senza avere in cambio nessun servizio aggiuntivo.

Siamo il paese dei mille balzelli e questo è uno dei tanti che, anche se mascherato da norma a tutela della trasparenza, sarà utile a fare cassa ed è servito a chi ha prodotto l’applicativo della Motorizzazione Civile che dovranno utilizzare gli uffici preposti.

Pin It on Pinterest

Share This