Secondo Anniversario Infinity Ultralight Team

Secondo Anniversario Infinity Ultralight Team

  Come molti di voi già sanno, sono da sempre appassionato di volo, iniziando dal deltaplano, passando per gli aerei ultraleggeri, per poi arrivare agli elicotteri. Faccio parte della formazione aerea Infinity Ultralight Team, che condivide con me la passione per il volo. Insieme abbiamo avuto l’onore di partecipare allo straordinario evento “Roma International Air Show” che si è tenuto a Ostia Lido (RM) e dove si sono esibite anche le tanto amate Frecce Tricolore. Ho il piacere di mostrarvi un filmato che celebra il 2° anniversario dell’ Infinity Ultralight Team, per rivivere insieme a voi quei momenti. Buon Volo! Geom. Paolo Gianni     https://www.youtube.com/watch?v=ngDlSGmeB3QVideo can’t be loaded: Secondo Anniversario Infinity...
PAVIMENTI IN RESINA

PAVIMENTI IN RESINA

Vi mostriamo la campionatura per la realizzazione di alcuni ‪pavimenti in resina Avevate mai pensato a questa soluzione per rinnovare il vostro vecchio pavimento di casa? Tra i principali vantaggi c’è il fatto che si può applicare su qualsiasi superficie escluso il parquet, anche nei casi di riscaldamento a pavimento poiché si tratta di un materiale ad alta conducibilità termica. Inoltre è possibile scegliere lo spessore che può essere anche di pochi millimetri, consentendo così di evitare la rimozione del vecchio pavimento. I pavimenti in resina consentono di scegliere fra una vasta gamma di colori e sono inoltre personalizzabili con disegni, decorazioni, polveri colorate. Il risultato finale è un pavimento liscio, senza giunti o fughe, impermeabile, resistente e di facile pulizia, realizzato secondo il vostro gusto e adatto a qualsiasi tipo di arredamento! Altro aspetto importante dei pavimenti in resina è che i materiali impiegati sono inodori, atossici e non presentano emissioni nocive (rispondendo alle  direttive di legge in caso di contatto con alimenti). Approfondiremo ben presto questo argomento sul nostro Blog. Continuate a seguirci!      ...
Vendita Usato

Vendita Usato

Stiamo rinnovando il nostro parco automezzi, approfittane e dai un’occhiata alle Offerte sul nostro Usato!   Ti ricordiamo che tutte le nostre piattaforme sono certificate CE ed in possesso delle verifiche periodiche.  Contattaci per maggiori informazioni! Clicca...
Manutenzione Ordinaria e Manutenzione Straordinaria

Manutenzione Ordinaria e Manutenzione Straordinaria

Oggi volevamo chiarire la differenza tra Manutenzione Ordinaria e Manutenzione Straordinaria, argomento su cui spesso si fa molta confusione. Sono interventi di Manutenzione Ordinaria, quelli che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti. L’essenza della Manutenzione Ordinaria è quella di tutelare l’integrità della costruzione e la conservazione della sua funzionalità, senza alterarne le caratteristiche preesistenti. Facciamo alcuni esempi: tinteggiatura intonaci  pulitura facciate riparazione e sostituzione di infissi, grondaie e canne fumarie manutenzione dei balconi e dei parapetti rifacimento di pavimentazione impermeabilizzazioni rifacimento o sostituzione dell’impianto elettrico Parliamo ora degli interventi di Manutenzione Straordinaria: sono quelli necessari per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici esistenti, e quelli per la realizzazione e l’integrazione di servizi igienico sanitari e tecnologici. Gli interventi però non devono alterare i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari né comportare modifiche nella destinazione d’uso, altrimenti ci troviamo di fronte ad un intervento di nuova costruzione. Facciamo alcuni esempi: consolidamento dei solai consolidamento delle strutture nelle fondazioni o in elevazione riparazione e sostituzione degli infissi  che ne modificano il materiale e la tipologia realizzazione di opere accessorie come canne fumarie, scale di sicurezza e ascensori rifacimento di scale e rampe realizzazione di muri di cinta e cancellate interventi finalizzati al risparmio...
OPERAZIONE “TETTI PULITI”

OPERAZIONE “TETTI PULITI”

Nuovi incentivi per le ristrutturazioni Il vostro Condominio è nel Comune di Roma?  Dovete fare dei lavori di manutenzione? Se abbinate anche la sostituzione delle vostre vecchie antenne, con dei moderni impianti centralizzati, NON DOVRETE PAGARE L’OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO PER I VOSTRI LAVORI!! Contattateci per un sopralluogo gratuito, vi forniremo tutti i dettagli per poter usufruire di quest’agevolazione ed ottenere così un grande risparmio! Affrettatevi! Questa iniziativa scadrà fra pochi mesi       Per maggiori informazioni o chiarimenti non esitare a contattarci! Dott.ssa Maria Luisa Ghobert. E-mail:...
Bonus Edilizia: Raddoppia la ritenuta?

Bonus Edilizia: Raddoppia la ritenuta?

La legge di Stabilità 2015 nel testo provvisorio stabilisce che la Ritenuta d’acconto sui bonifici bancari, effettuati per i lavori per i quali i contribuenti possono chiedere la detrazione fiscale, (introdotta dal precedente governo), dal 01//01/15 passerà dal 4% all’8%. La norma, che mette a rischio la produttività delle Piccole e Medie Imprese di costruzione che si occupano di ristrutturazioni e risparmio energetico, è il D.L. n. 78/2010 all’art. 25. Quando l’impresa riceve il bonifico da parte del cliente, la banca oggi applica una ritenuta del 4% (originariamente era del 10%). Tale ritenuta viene versata immediatamente all’erario. Cosa cambierà se entrerà in vigore e perché le associazioni di settore lanciano un grido d’allarme! Le piccole e medie imprese hanno avuto dall’inizio della crisi economica, una perdita di circa il 35% del valore della produzione aggregata ed il redito lavorativo ha subito un decremento arrivando nel 2013 al 3% medio (dati dell’Ufficio studi economici UNICRIMI). Questo raddoppio dell’aliquota della ritenuta d’acconto, causa non solo una minor liquidità, ma rischia anche di essere un’anticipazione delle imposte, maggiore di quanto l’azienda sia tenuta a versare l’anno successivo. Naturalmente sappiamo che i crediti per maggiori imposte sostenute possono essere recuperati, ma a quale prezzo? Molte imprese potrebbero avere un credito d’imposta molto elevato il cui recupero non è sempre facile. Il Governo italiano ha bisogno di incassare velocemente ma farlo a scapito del settore produttivo trainante potrebbe avere delle ripercussioni forti per la produttività. Da buon toscano il premier ha preso in parola le parole di Lorenzo De Medici: “Chi vuole esser lieto, sia, di doman non c’è certezza”. Mlg...

Pin It on Pinterest